Sabato 17 Agosto 2019
   
Carattere
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario
  • Centro Missionario

Festa di san Francesco - sr Mariagrazia

4 Ottobre 2010

Festa di San Francesco

Carissime sorelle,

mai come in questa occasione è forte e tanta la comunione che ci lega e crea un ponte tra i tre continenti in cui ci troviamo.

Buona festa di San Francesco a tutte quante!! Dopo tre anni di presenza qui, oggi abbiamo ricevuto messaggi di auguri da parte della gente e una signora ci ha regalato del pane appena cotto. Sono piccoli segni che fanno capire che il nostro carisma “nuovo” da queste parti in un certo senso sta passando.

Domenica 3 nella predica ho parlato un po’ di lui, il nostro padre santo, e davvero la gente è molto interessata a conoscerlo e alcuni dicevano di volerne sapere di più e, soprattutto, qual tipo di miracoli fa, così che sanno per cosa devono invocarlo e pregarlo…. “miracoli di tutti i tipi.. soprattutto concedere la sincera conversione del cuore”.. però non so quanto questo interessi in realtà! Sicuramente siamo decise a non farlo passare come il santo dei fiorellini e degli uccellini…

festa di san francesco

La situazione politica è più tranquilla, nonostante sia cominciato l’ultimo periodo di campagna elettorale e, quanto meno, non hanno più coinvolto le suore nelle loro critiche.

Qui da noi, poi, tutto è in fase finale, al rovescio rispetto all’Italia. Fine della scuola, catechismo, lavoro e inizio delle vacanze lunghe. Abbiamo, infatti, tra ottobre e novembre, i sacramenti in tutta la Parrocchia e, il 4 novembre, la festa patronale in San Carlo. Stiamo cercando di organizzarci perché già sono cominciate le piogge ed è difficile programmare viaggi per i sacerdoti. Se tutto va bene, tuttavia, questo fine settimana passerà il Vescovo e ci saranno le cresime.

Appena tornata, ho trovato un’accoglienza affettuosa e la gente molto più gentile di quando l’avevo lasciata. C’è stato, però, anche il risvolto doloroso. Le suore mi hanno comunicato di tre ragazzine: 14,15,17 anni che hanno abortito. Inoltre, io sono arrivata in Pinasco il giorno delle stimmate di Francesco e già il mercoledì dopo abbiamo celebrato in Parrocchia il funerale di un giovane di Pinasco che il sabato sera si era suicidato nella città di Concepciòn dove si trovava per studiare.

Non vi dico il dolore. Una vera tragedia. La gente in questi momenti ci cerca tantissimo. Davvero noi suore abbiamo ricevuto il dono del ministero della consolazione.

Inoltre, appena tornata, avevo portato un po’ di vestitini da neonato dall’Italia e, come solo loro sanno fare, in un attimo si sono sparsi la voce. Nonostante tutto, è stato bello avere per alcuni giorni la casa piena di mamme con i loro bambini piccoli. Anche questo è un mondo a parte che si dovrebbe prendere in mano: vedremo se l’asilo ci aiuterà a farlo nel tempo.

Noi stiamo bene, nonostante il periodo delle piogge ci faccia passare dal fresco al sudore appiccicaticcio in poco tempo e, soprattutto, porti nuvole e nuvole di malefiche zanzare feroci. Sr Josefina ha concluso con successo il corso di informatica e sr Maria Juana comincia domani il secondo ciclo di ricamo, di un grado più difficile perché lavoreranno sulle macchine da cucire. Intanto, ha avuto la bella idea di imparare il nanduti, il ricamo tipico paraguayo con una giovane signora che le insegna.

Sr Yvette ha imparato a fare un pane eccezionale e anche la sopa paraguaya.

Io, da parte mia, sto cercando di riprendere in mano il guaranì e sono dolori atroci…

Penso moltissimo a tutte voi e conservo nel cuore la bella esperienza del Capitolo e la visita alle comunità dove ho potuto incontrarvi quasi tutte. Sempre ricordiamo le suore anziane e dell’infermeria, che sono la vera colonna di questa missione. In questo periodo, poi, il Signore ci regala la professione perpetua di Sr Luise e Sr Elisa, CHE BELLO!!

Vi ricordo che siete tutte invitate a venirci a trovare in Paraguay, in questo splendido deserto tropicale con gente accogliente e festosa… basta solo ricordarsi di mettere in valigia un po’ di autan!!

Benediciamo il Signore che ci ha donato di essere francescane e chiediamo a San Francesco di renderci sempre più degne figlie sue. In unione di preghiera e con tanto affetto fraterno,

sr Mariagrazia

MADAGASCAR

Madagascar

PARAGUAY

Paraguay
© 2010 - Centro Missionario dell'Istituto Suore Francescane dell'Immacolata - Palagano / Modena